Nota importante :Le informazioni contenute in questo sito Web non devono essere utilizzate in sostituzione dell'assistenza medica e dei consigli del pediatra. Potrebbero esserci variazioni nel trattamento che il pediatra può raccomandare in base a fatti e circostanze individuali.

 

Urinazione
Il bambino può urinare ogni 1-3 ore o di rado dalle 4 alle 6 volte al giorno. Se è malata o febbrile o quando fa molto caldo, la sua normale produzione di urina può diminuire della metà ed essere ancora normale. La minzione non dovrebbe mai essere dolorosa. Se noti segni di angoscia mentre il tuo bambino sta urinando, informa il tuo pediatra, poiché potrebbe trattarsi di un’infezione o di altri problemi alle vie urinarie.

 

 

 

 

In un bambino sano, l’urina è di colore da giallo chiaro a giallo scuro. (Più scuro è il colore, più concentrata è l’urina; l’urina sarà più concentrata quando il bambino non beve molto liquido.) A volte vedrai una macchia rosa sul pannolino che potresti confondere con il sangue. In realtà, questa macchia è di solito un segno di urina altamente concentrata, che ha un colore rosato. Finché il bambino bagna almeno quattro pannolini al giorno, probabilmente non c’è motivo di preoccuparsi, ma se la colorazione rosata persiste, consultare il pediatra.

 

 

Movimenti intestinali
A partire dal primo giorno di vita e per alcuni giorni, il tuo bambino avrà i suoi primi movimenti intestinali, che sono spesso indicati come meconio. Questa sostanza densa di colore nero o verde scuro le riempiva l’intestino prima della nascita e, una volta superato il meconio, le feci diventeranno giallo-verde.

 

 

Se il tuo bambino è allattato al seno, le sue feci presto dovrebbero assomigliare alla senape leggera con particelle simili a semi. Fino a quando non inizia a mangiare cibi solidi, la consistenza delle feci può variare da molto morbida a sfusa e che cola. Se viene nutrita con formula, le sue feci di solito saranno di colore marrone chiaro o giallo. Saranno più sodi rispetto a un bambino allattato al seno, ma non più sodo del burro di arachidi.

 

 

Sia che il tuo bambino sia allattato al seno o allattato al biberon, le feci dure o molto secche possono essere un segno del fatto che non sta ricevendo abbastanza liquido o che sta perdendo troppo liquido a causa di malattia, febbre o calore. Una volta che ha iniziato i solidi, le feci dure potrebbero indicare che sta mangiando troppi alimenti costipanti, come cereali o latte di mucca, prima che il suo sistema possa gestirli. (Il latte intero di vacca non è raccomandato per i bambini di età inferiore a dodici mesi.)

 

 

Ecco alcuni altri punti importanti da tenere a mente sui movimenti intestinali:

 

 

Le variazioni occasionali di colore e consistenza delle feci sono normali. Ad esempio, se il processo digestivo rallenta perché il bambino ha avuto una quantità particolarmente grande di cereali quel giorno o cibi che richiedono più sforzi per digerire, le feci possono diventare verdi; o se al bambino viene somministrato ferro supplementare, le feci possono diventare marrone scuro. Se c’è una lieve irritazione dell’ano, possono apparire strisce di sangue all’esterno delle feci. Tuttavia, se ci sono grandi quantità di sangue, muco o acqua nelle feci, chiamare immediatamente il pediatra. Questi sintomi possono indicare una condizione intestinale che richiede l’attenzione del medico.
Poiché le feci di un bambino sono normalmente morbide e un po ‘liquide, non è sempre facile capire quando un bambino piccolo ha una lieve diarrea. I segni rivelatori sono un improvviso aumento della frequenza (a più di un movimento intestinale per alimentazione) e un contenuto di liquido insolitamente alto nelle feci. La diarrea può essere un segno di infezione intestinale o può essere causata da un cambiamento nella dieta del bambino. Se il bambino sta allattando al seno, può persino sviluppare la diarrea a causa di un cambiamento nella dieta della madre.
La principale preoccupazione per la diarrea è la possibilità che si possa sviluppare disidratazione. Se è presente anche la febbre e il bambino ha meno di due mesi, chiamare il pediatra. Se il tuo bambino ha più di due mesi e la febbre dura più di un giorno, controlla la sua produzione di urina e la temperatura rettale; quindi riferire i risultati al medico in modo che possa determinare cosa deve essere fatto. Assicurati che il tuo bambino continui a nutrirsi frequentemente. Come qualsiasi altra cosa, se sembra semplicemente malata, informi il medico.

 

 

La frequenza dei movimenti intestinali varia ampiamente da un bambino all’altro. Molti sgambettano subito dopo ogni poppata. Questo è il risultato del riflesso gastrocolico, che provoca l’attivazione dell’apparato digerente ogni volta che lo stomaco è pieno di cibo.

 

 

Tra le tre e le sei settimane, alcuni bambini allattati al seno hanno un solo movimento intestinale a settimana e sono ancora normali. Ciò accade perché il latte materno lascia pochissimi rifiuti solidi da eliminare dal sistema digestivo del bambino. Pertanto, le feci rare non sono un segno di stitichezza e non dovrebbero essere considerate un problema purché le feci siano morbide (non più sode del burro di arachidi) e il bambino è altrimenti normale, ingrassando costantemente e allattando regolarmente.

 

 

Se il tuo bambino è alimentato con latte artificiale, dovrebbe avere almeno un movimento intestinale al giorno. Se ha meno di questo e sembra essere tesa a causa di feci dure, potrebbe essere costipata. Consultare il pediatra per consigli su come gestire questo problema.

 

 

 




Lascia un commento

Translate
×

Iscriviti alla nostra pagina facebook

per avere le

migliori offerte e le top news

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: